Category: Comunicati stampa

Convegno: “Non sprecare. Conosci, cambia, previeni!”

CONVEGNO: NON SPRECARE – CONOSCI CAMBIA PREVIENI –

23 NOVEMBRE 2019 – Villa Sigurtà – VALEGGIO SUL MINCIO 
Settimana Europea 2019 per la Riduzione dei Rifiuti

Nella cornice  di Villa Sigurtà a Valeggio Sul Mincio,  si conclude sabato 23 novembre 2019 la Settimana Europea 2019 per la Riduzione dei Rifiuti, voluta e patrocinata dalla Commissione Nazionale Italiana di Unesco, il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e numerosi organismi a livello locale.

Secondo l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura (FAO), ogni anno vengono sprecati circa un terzo degli alimenti destinati al consumo umano (1,3 miliardi di tonnellate).

Numerose realtà italiane, dai singoli comuni alle regioni più sensibili all’argomento, alle associazioni di volontariato, si sono attivate per contrastare questi sprechi.

Ora anche sessanta comuni della provincia di Verona, grazie al Convegno promosso da SER.I.T. (Servizi per l’Igiene del Territorio) sabato 23 novembre 2019 affronteranno il tema dello spreco alimentare per proporre azioni volte a prevenire, ridurre o riciclare correttamente i rifiuti a livello nazionale e locale.

La Settimana Europea 2019 per la Riduzione dei Rifiuti (SERR), quest’anno ha come tema centrale proprio “Educare alla riduzione dei rifiuti”: lo slogan prescelto per quest’anno è “Conosci, Cambia, Previeni”.

Il presidente di SER.I.T. srlMassimo Mariotti  introdurrà i lavori del mattino, alla presenza di numerosi amministratori comunali, provinciali e regionali preposti alla salvaguardia dell’ambiente, sottolineando l’importanza del ruolo che le istituzioni hanno nel creare nei cittadini il corretto atteggiamento nei confronti dello spreco alimentare:” E’ un appuntamento che abbiamo dedicato agli amministratori dei 58 Comuni che serviamo, ma anche agli altri, perché stiamo facendo un percorso al fine di recuperare il più possibile e sprecare il meno che si può, e non solo a livello alimentare. La raccolta differenziata è un’ottima medicina alla malattia dei rifiuti perché in Italia, così come nel mondo, ne stiamo producendo troppi”.

Maurizio Alfeo, Direttore Generale di SER.I.T. srl, svilupperà un progetto congiunto con la partecipazione di amministratori comunali, provinciali e regionali preposti alla salvaguardia dell’ambiente: “ Anche attraverso convegni come quello a Villa Sigurtà dobbiamo educare i cittadini a produrre meno rifiuti, per questo la nostra campagna di educazione va proprio contro lo spreco. Anche con consigli semplici tipo come fare la spesa, come cucinare, per poi non buttare via nulla. Da lì nasce il rifiuto ed il costo del rifiuto perché poi smaltirlo comporta un prezzo”. L’avv. Riccardo Donà Domeneghetti riferirà sull’internazionalizzazione dei progetti europei. Alla conferenza stampa di presentazione del convegno era presente anche il giornalista di Affariitaliani, Paolo Brambilla, 

VILLA SIGURTA’ APERTA AL PUBBLICO – ASSAGGI E DEGUSTAZIONI

“Come evitare gli sprechi, come riutilizzare gli alimenti”

L’evento di Villa Sigurtà è aperto al pubblico dalle ore 13 fino alle 19 di sabato 23 novembre 2019. Protagonisti saranno il recupero intelligente del cibo e il benessere di tutti noi.

Si partirà alle ore 13 con un momento di grande attenzionalità, grazie agli “Show cooking” a cura di Leopoldo Ramponi, gestore del Ristorante “ Al  Bersagliere” di Verona, e del lombardo Alessandro Severino – chef a domicilio – cui seguirà la degustazione di quanto preparato di fronte agli ospiti utilizzando a sorpresa scarti o alimenti meno noti in linea con il tema della giornata. “ Nel corso della giornata faremo vede come si può recuperare una gallina ad esempio con una insalata di gallinella”, spiega Leopoldo Ramponi.” Così come possiamo recuperare il nostro pandoro che in questo periodo abbonda sulle nostre tavole, oppure le verdure rimaste in frigo con una zuppa. Posso anticipare che al convegno farò una dimostrare di come fare un impasto di tortellini e come utilizzare il manzo per fare una insalata da mangiare uno o due giorni dopo”. 

“Enogastronomia e assaggi gratuiti”

Nel corso di tutto il pomeriggio il pubblico potrà sperimentare il percorso enogastronomico delle eccellenze lombardo-venete con il contributo dei produttori regionali che aderiscono al progetto e assaggiare liberamente vini e cibi di alta qualità offerti dagli sponsor.

“Medicina, salute, corretta alimentazione, spreco e riutilizzo”

Infine il dr. Pietro Penati, medico e presidente di EXCELLENCE for WELLNESS, rappresentato in conferenza stampa dal giornalista di Affaritaliani Paolo Brambilla, introdurrà il pubblico ai concetti di sana alimentazione e sottolineerà il ruolo della tradizione a supporto delle nuove tendenze alimentari

Conferenza Stampa – Navigando nei tesori del territorio

NAVIGANDO NEI TESORI DEL TERRITORIO

In occasione di “ Puliamo il mondo” SER.I.T, in collaborazione con Azienda Gardesana Servizi e col patrocinio del Consiglio di Bacino Verona Nord ha promosso l’evento “ Navigando nei tesori del territorio” in programma nell’intera giornata di venerdì 27 settembre grazie all’impiego della nave Andromeda che toccherà vari punti della sponda veronese del Lago di Garda da Peschiera a fino a Malcesine. L’appuntamento è stato presentato al Ruggerino Beach di Cisano. Presenti tra gli altri il presidente di Serit Massimo Mariotti, il direttore Maurizio Alfeo ed il consigliere Roberta Ruffo, il presidente di Azienda Gardesana Servizi Angelo Cresco, il membro del CdA di Funivia Malcesine Monte Baldo Paolo Formaggioni ed il presidente di Federalberghi Garda Veneto Ivan De Beni. In mattinata è in programma a bordo della nave una tavola rotonda, strettamente su invito, su tematiche ambientali legate al territorio. Per l’occasione è previsto l’intervento di esperti, ma anche di esponenti di varie associazioni e categorie, con l’obbiettivo di stilare una Carta Comune dell’Ambiente. Nel pomeriggio, facendo tappa in alcune località della sponda veronese, avrà luogo lo spettacolo “ Dante Inferno”, aperto al pubblico, a cura della compagnia teatrale Naufraghi Inversi e già rappresentato in vari teatri e piazze d’Italia. Il concept dello spettacolo è stato declinato appositamente per il tour sul Lago di Garda. L’idea è quella di dare vita a un percorso itinerante, in cui, lungo le paradisiache rive del lago, vengono rappresentati vari frammenti dell’Inferno Dantesco. Nelle prime sei tappe le performance avranno una durata di circa 10 minuti. L’ultima performance, a Peschiera, includerà i canti più famosi dell’intera Cantica e risulterà essere il gran finale con il quale si congeda il pubblico e ha termine l’evento (durata di circa 20 minuti).

Questi sono gli orari:

ore 12.30 partenza da Malcesine
Ore 13.00 Brenzone (ripartenza ore 13.30);
ore 14.15 Torri del Benaco (ripartenza ore 14.45);
Ore 15.15 Garda (ripartenza ore 15.45);
Ore 16.00 Bardolino (ripartenza ore 16.30);
ore 16.45 Lazise (ripartenza ore 17.15);
ore 18.00 rientro a Peschiera

SER.I.T. partner di “Tortellini e Dintorni”

Il presidente  Mariotti:” Felici di aver contribuito alla riuscita della manifestazione”

Un successo di pubblico oltre ogni più rosea previsione. “ Tortellini e dintorni”, manifestazione che si è tenuta il primo fine settimana di settembre a Valeggio sul Mincio, ha attirato migliaia di veronesi e di turisti. Suggestivo anche per questa edizione il percorso enogastronomico che toccava le piazze e gli angoli più caratteristici del centro storico, offrendo così la possibilità ai visitatori di gustare non solo il tipico prodotto valeggiano, ovvero il tortellino, ma anche alcuni vini ed altre specialità del territorio. Un palcoscenico a cielo aperto animato dai concerti con musica dal vivo, con una sezione riservata all’editoria con pubblicazioni e riviste dedicate all’enogastronomia. Coinvolti decine di pastifici artigiani, pasticcerie, cantine, associazioni. Un impegno non da poco, per la Pro Loco presieduta da Gianluca Morandini  e per l’associazione Percorsi Valeggio sul Mincio che ha come presidente Marileno Brentegani, oltre che naturalmente per l’amministrazione comunale appena insediata retta dal nuovo  sindaco Alessandro Gardoni. Tra i partner dell’evento anche SERIT che, come già accaduto in occasione di altri appuntamenti di grande afflusso quale ad esempio il Palio del Chiaretto di Bardolino, ha messo a disposizione i propri mezzi ed il proprio personale per lo svuotamento dei vari cassonetti potenziando così il normale servizio che viene già svolto dalla stessa società per tutto l’anno nello stesso Comune. “ Siamo particolarmente felici di questa collaborazione e di aver partecipato alla splendida riuscita di un appuntamento che ad ogni edizione attira un sempre maggior numero di visitatori”, commenta il presidente di SERIT Massimo Mariotti.

“ Sicuramente anche quello della pulizia, soprattutto in occasione di manifestazioni molto partecipate come “ Tortellini e dintorni”, è un aspetto sicuramente importante che contribuisce in maniera rilevante alla buona riuscita  dell’evento, offrendo così la miglior immagine possibile di uno splendido territorio come quello valeggiano. Vorrei peraltro ricordare che appena qualche mese fa abbiamo presentato proprio a Valeggio sul Mincio una nuova spazzatrice elettrica e che può quindi essere utilizzata sia al mattino sia la notte, anche in aree particolarmente sensibili come parchi, ospedali, scuole e zone residenziali. Limitando peraltro in maniera notevole la movimentazione di polveri sottili”.

 

Nella foto da sinistra: Daniela Lonardi, Massimo Mariotti, Alessandro Gardoni, Gianluca Morandini,  Marileno Brentegani e Franca Benini.

SPAZZATRICE ELETTRICA A LAZISE

Mariotti, presidente Serit:” Un mezzo più moderno, elettrico al 100% ed ecocompatibile”

Ha fatto la sua prima uscita ufficiale nei giorni scorsi nella piazza di Lazise la nuova spazzatrice elettrica in dotazione a Serit, Tenax Electra.1.0 prodotta da Tenax International S.r.l. ed in grado di eliminare completamente le emissioni inquinanti riducendo peraltro di oltre il 30% quelle acustiche rispetto a quelle di un mezzo tradizionale. Presenti per l’occasione il sindaco di Lazise Luca Sebastiano e l’assessore all’Ecologia Anna Rossi.

”A Lazise era in funzione una spazzatrice ormai obsoleta per cui abbiamo voluto sostituirla con un mezzo più moderno, 100% elettrico ed ecocompatibile”, spiega il presidente di Serit Massimo Mariotti.” Non solo, quindi, più efficiente sotto il profilo del lavoro che deve svolgere ma soprattutto più performante per quanto riguarda le emissioni ambientali. Questa è solo la prima poiché il nostro programma è ora di sostituire tutte le vecchie spazzatrici con mezzi elettrici”.

Un mezzo innovativo quindi, che agevola e rende più puntuale il lavoro del netturbino, aspirando la polvere anziché sollevarla e spostarla come normalmente avviene con l’utilizzo della scopa, con attenzione ai cittadini e senza arrecare disturbo allo svolgimento delle attività commerciali, con esposizione di prodotti o plateatici all’aperto.
“È notizia proprio di questi giorni che l’indagine sulle microplastiche e il beach litter condotta dalla Goletta dei Laghi ha evidenziato, ancora una volta, come i rifiuti più presenti nel lungolago e nelle acque del Garda siano frammenti di plastica e mozziconi di sigaretta” sottolinea Thomas Pandian, Direttore Generale del Consiglio di Bacino Verona Nord che si occupa della gestione integrata dei rifiuti per 58 Comuni della Provincia di Verona “e questa spazzatrice elettrica discreta, quindi adatta ad un paese ad alta vocazione turistica, e sostenibile è un ottimo alleato per la nostra campagna di sensibilizzazione contro l’abbandono dei mozziconi, dato che è particolarmente efficace nel raccogliere anche i piccoli rifiuti rispetto ai quali i mezzi tradizionali sono in difficoltà.”
Per Paolo Formaggioni, consigliere Serit per i Comuni gardesani, “questo è un momento importante per Lazise e un messaggio positivo dell’amministrazione ai suoi cittadini, perché siano ancora più invogliati a prendersi cura del proprio territorio. Da parte nostra l’auspicio è che anche altri comuni lacustri scelgano la sostenibilità di questi mezzi elettrici, silenziosi ed efficienti”

TESTATA A VALEGGIO IN UN’INNOVATIVA SPAZZATRICE ELETTRICA

Il Comune di Valeggio sul Mincio è sempre più di frequente scelto come luogo ideale per vivere, oltre che come meta turistica, perché offre un contesto cittadino curato e valorizzato da bellezze paesaggistiche.

È in quest’ottica di rispetto e tutela dell’ambiente che nei giorni scorsi, in collaborazione con il Consorzio di Bacino Verona Due del Quadrilatero, è stato testato proprio a Valeggio un nuovo modello di spazzatrice elettrica in dotazione a Serit e già impiegato con soddisfazione nei centri storici lacustri.

“È un mezzo innovativo perché agevola e rende più preciso il classico lavoro manuale del netturbino, aspirando la polvere anziché sollevarla e spostarla come normalmente avviene con l’utilizzo della scopa “ spiega il Presidente di Serit Massimo Mariotti “E lo fa in sicurezza e senza disturbare persone e attività commerciali oltre che in modo rispettoso verso l’ambiente grazie ad un’alimentazione 100% elettrica che si ricarica rapidamente con una normale presa da 220 volt.”

Sostenibilità ambientale, discrezione, efficacia in presenza di ciottolato o porfido “laddove la scopa fatica a pulire e a raccogliere ad esempio i mozziconi di sigaretta, che rappresentano il rifiuto purtroppo più gettato per terra, nelle caditoie e nelle fioriere” prosegue Thomas Pandian, Direttore Generale del Consorzio di Bacino Verona Due che si occupa della gestione integrata dei rifiuti per 46 Comuni della Provincia di Verona “fornendo una risposta ottimale alle esigenze di pulizia dei parcheggi, delle aree pubbliche e delle zone pedonali, in linea con la nostra campagna di sensibilizzazione contro la cattiva abitudine di abbandonare i mozziconi ovunque anziché negli appositi contenitori.”

Grazie, come detto, ad un’alimentazione al 100% elettrica il mezzo aspiratore in prova ieri a Valeggio non ha alcun tipo di emissioni inquinanti in atmosfera, e può quindi essere utilizzata sia al mattino sia la notte, anche in aree particolarmente sensibili come parchi, ospedali, scuole e zone residenziali. 

Questa spazzatrice elettrica rappresenta, per le amministrazioni, una soluzione interessante nell’ottica di migliorare ulteriormente l’igiene ambientale, in modo sostenibile per l’ambiente e con attenzione verso i cittadini, essendo dotata di un sistema ad acqua per l’abbattimento delle polveri e di filtri aria sovradimensionati che limitano notevolmente la movimentazione di polveri sottili.

ALLA SERIT IL PREMIO RESA PER LA RACCOLTA DELL’ALLUMINIO

 Alla Serit, realtà opera con 58 Comune del veronese, è stato assegnato il “Premio resa” 2018 assieme ad altre due società che operano nel Veneto. L’importante riconoscimento arriva dal CIAL, Consorzio Nazionale per il Recupero e il Riciclo dell’Alluminio, calcolato sui conferimenti totali effettuati nel corso dell’anno solare, rapportandoli agli abitanti serviti dal soggetto convenzionato per la determinazione della relativa resa pro-capite. Alla luce dei dati analizzati e dei risultati di raccolta differenziata degli imballaggi in alluminio in Italia relativi all’anno 2018, il CIAL ha stilato una speciale classifica che individua i Comuni, e i gestori dei rifiuti urbani, con le migliori performance quantitative e qualitative di raccolta differenziata degli imballaggi in alluminio. I materiali interessati alla raccolta sono lattine per bevande, vaschette e scatolette per il cibo, tubetti, bombolette spray, tappi chiusure ed anche il foglio sottile. 

“La scelta vincente è stata di aver abbinato la raccolta dell’alluminio con la plastica generando così un multimateriale leggero predisponendo a valle, nella nostra sede a Cavaion, uno specifico impianto di selezione”, spiega il presidente di Serit Massimo Mariotti. “ Un apposito deferizzatore, unito ad un impianto di vagliatura, permettono di garantire agli impianti di recupero un elevato standard qualitativo. Basti pensare che nel 2018 la nostra raccolta di alluminio ha superato le 122 tonnellate”. 

Da sottolineare che il trend, particolarmente soddisfacente per quanto riguarda la qualità del materiale conferito che, attualmente, si attesta ad oltre il 96% di “purezza”, ha spinto il Consorzio CIAL ad operare una revisione dei valori economici del “Premio resa” incrementandolo del 44%, già per il 2018. L’obbiettivo è quello di stimolare la crescita dei conferimenti, allargare il numero di soggetti e bacini premiati, nonché consolidare e fidelizzare i rapporti in un’ottica di trend di sviluppo delle quantità gestite. L’analisi dei soggetti conferenti, dei relativi bacini serviti, delle dinamiche di resa in funzione delle modalità di raccolta e dell’efficienza impiantistica ha infatti suggerito di ampliare le fasce di resa pro-capite e di introdurre una diversificazione anche per fasce di quantità conferite dai soggetti convenzionati. La raccolta differenziata dell’alluminio in Italia è in continua crescita. Ad oggi sono più di 6.700 i Comuni italiani dove è organizzato il servizio di raccolta (l’83% del totale) con il coinvolgimento di 54 milioni di cittadini. 

MARIOTTI IN VISITA ALL’ECOCENTRO DI SAN MARTINO

Il presidente di SERIT si è incontrato con il sindaco De Santi e l’assessore all’ecologia Gaspari. Raccolta differenziata all’ 80%, prossimamente la sbarra all’ecocentro.

Nei giorni scorsi il presidente di SERIT Massimo Mariotti ha incontrato gli amministratori di San Martino Buon Albergo per fare il punto della situazione per quanto riguarda la raccolta differenziata, effettuando poi un sopralluogo presso l’ecocentro. “Mi complimento per i risultati fin qui raggiunti- ha commentato- e per il senso civico della cittadinanza”. Il sindaco Franco De Santi ha rimarcato come “dodici anni fa eravamo al 56%, attualmente siamo arrivati ad una media dell’80% con qualche punta anche superiore come ad esempio a gennaio. Abbiamo voluto fare la fotografia della situazione con SERIT perché ci sta dando veramente una grossa mano ma non vogliamo accontentarci, puntando così a diventare uno dei Comuni con la raccolta differenziata più spinta. Diciamo che migliorare di altri tre/quattro punti in percentuali sarebbe un ottimo risultato”.

Per quanto riguarda le varie iniziative per aumentare la sensibilità dei cittadini, l’assessore all’Ecologia Mauro Gaspari ha sottolineato l’importanza degli incontri effettuati con le scuole per insegnare la corretta differenziazione, mentre “contiamo di portare i ragazzi presso l’ecocentro così possono vedere di persona come vengono smaltiti i rifiuti”. La collaborazione da parte della cittadinanza è molto buona – ha aggiunto- “anche se naturalmente ci sono casi isolati di chi non rispetta le norme. Vedi in via Stegagno dove, grazie alla telecamere, sono state anche comminate della sanzioni. Una novità è che stiamo incrementando i controlli all’ecocentro per quanto riguarda i conferimenti, prossimamente installeremo poi una sbarra per cui si potrà accedere solamente con la tessera sanitaria e quindi solamente chi ne avrà effettivamente diritto. Inoltre con l’installazione della sbarra le aziende potranno entrare in ecocentro solo con una tessera che verrà fornita presso Archimede Servizi. Contiamo quindi, in futuro, di ampliare l’area di raccolta dei rifiuti poiché quando era sorta San Martino contava circa 12.000 abitanti, ora siamo a 16.000”.

Per quanto riguarda i controlli l’assessore Gaspari precisa che “periodicamente, con la Polizia Municipale, andiamo a verificare che soprattutto la raccolta del rifiuto secco venga effettuata in maniera corretta aprendo i sacchetti per le opportune verifiche. Vorrei poi sottolineare come sta riscontrando il favore della cittadinanza il “cassonetto del riuso”, dove è possibile conferire i rifiuti che possono essere poi riutilizzati. Il nostro è stato il primo Comune della Provincia a realizzarlo”.

Orario di apertura dell’Ecocentro.

Lunedì 14.00/17.00
Martedì 8.00/12.00
Mercoledì 14.00/17.00
Giovedì 8.00/12.00
Venerdì 14.00/17.00
Sabato 8.00/12.00
Domenica 9.00/12.00 

Caricando...