Un successo la trasmissione “Recupera con gusto”

Un progetto rivolto a chi ama cucinare e sperimentare nuovi sapori, per insegnare a non sprecare nulla di quanto acquistato utilizzando i prodotti tipici del territorio in modo creativo e nutriente. Ha già riscosso notevole successo ed apprezzamento il format “Recupera con gusto”, prodotto da Serit in collaborazione col Consiglio di Bacino Verona Nord e partner Coldiretti, Cantina Farina, Frantoio Redoro e Ice Car. In programma su Telenuovo con la conduzione del giornalista Gigi Vesentini e introdotto dalla sigla  “ Cambia il vento”, trasmesso la domenica e replicato durante la settimana, ha già ottenuto nei primi mesi in cui è andato in onda 86.526 contatti. Il furgone elettrico allestito con cucina ha fatto tappa da febbraio a giugno in alcuni Comuni veronesi ma già nelle prossime settimane sono previste altre riprese sul territorio veronese.

Coinvolti nella preparazione di alcune ricette, con l’ausilio degli allievi messi a disposizione dall’Istituto Carnacina di Bardolino ed un menù ideato dagli chef  Simone Montesano e Giulia Vesentini, non solo i rispettivi sindaci dei Comuni in cui è stata girata la trasmissione, ma anche personaggi dello sport, dello spettacolo, dell’economia. Vedi ad esempio la nuotatrice Virginia Tortella, l’ironman Giampaolo Bendinelli, i musicisti Mauro Ottolini e Alberto Salaorni, l’imprenditrice Silvia Nicolis e Cristiano Militello di Striscia la Notizia che si sono cimentati ai fornelli con l’obiettivo, per l’appunto, di recuperare per quanto possibile il cibo utilizzato. Da segnalare che al termine del percorso le ricette presentate verranno raccolte in un libro, ideale quale regalo natalizio. Una trasmissione,” Recupera con gusto”, che valorizza non solo il cibo ma anche il territorio veronese dal momento che il furgone percorrere alcune vie dei Comuni ospitanti, alternando così le immagini del conduttore a splendidi scorci delle località toccate.

«Con questa iniziativa vogliamo sensibilizzare i cittadini a cucinare senza poi buttare nulla nel bidoncino dell’umido e del secco – spiega il presidente di Serit Massimo Mariotti. “ Così facendo abbiamo fatto un grosso favore non solo all’ambiente ma anche alle nostre tasche. In ogni puntata è poi presente un rappresentante di Coldiretti poiché non si parla solo di rifiuti ma di ambiente in generale, ecco quindi che i prodotti utilizzati a Km 0 fanno bene al territorio perché non necessitano di essere trasportati, magari per giorni interni, prima di arrivare sulle nostre tavole. Da sottolineare poi che anche grazie alla realizzazione di questo progetto Serit è entrata a far parte del CdA della rete europea ACR+”. Per Gianluigi Mazzi, presidente del Consiglio di Bacino Verona Nord, “con questa iniziativa riusciamo a trasmettere alle famiglie e ai ragazzi l’importanza di non sprecare il cibo, utilizzando anche gli avanzi grazie a ricette creative, proprio come facevano i nostri nonni; così facendo, privilegiamo le tante eccellenze stagionali del nostro territorio e recuperiamo, oltre al cibo, le nostre tradizioni.” 

 Da segnalare che il furgone utilizzato è elettrico, quindi ad emissioni zero, per cui Serit non è più solamente una azienda che raccoglie rifiuti ma che si pone anche l’obiettivo di salvaguardia ambientale. «Un mezzo destinato a diventare familiare nel veronese, ma crediamo anche al di fuori del nostro territorio – spiega il direttore di Serit Maurizio Alfeo. “Dopo le riprese per la trasmissione televisiva potrà infatti essere utilizzato per manifestazioni in piazza, iniziative ecologiche, nei mercati, a disposizione di amministrazioni comunali, enti ed associazioni col fine di sensibilizzare la cittadinanza a produrre sempre meno rifiuti. Debbo anche dire con soddisfazione che questa iniziativa ha riscosso  un grande successo non solo tra i sindaci coinvolti ma anche tra la popolazione, con numeri di ascolto della trasmissione veramente molto alti”. 

A Bardolino “Presepi E Paesaggi In Materiale Riciclato”

Premiazioni domenica 15 dicembre alla Flover con il Coro dell’Antoniano 

La mostra–concorso “Presepi e Paesaggi in materiale riciclato” è stata inaugurata  a Bardolino il 6 dicembre e sarà aperta al pubblico con ingresso gratuito tutti i giorni dalle 10.30 alle 19.00, ad esclusione del 25 dicembre, fino al 6 gennaio 2020.
Al taglio del nastro nel meraviglioso parco di Villa Carrara Bottagisio, oltre agli organizzatori dell’iniziativa Consiglio di Bacino Verona Nord, Consorzio di Bacino Verona Due del Quadrilatero e Serit, erano presenti il Sindaco di Bardolino, Lauro Sabaini, il Presidente della Fondazione Bardolino Top, Ivan De Beni e numerosi amministratori dei 58 Comuni che appartengono all’Ente di Bacino.

“Questa edizione del concorso è la mia prima da Presidente di Serit e devo ammettere che sono piacevolmente sorpreso dalla creatività dei bambini che hanno partecipato, assemblando materiali recuperati con risultati incredibili” – dichiara Massimo Mariotti, Presidente di Serit – “Il loro entusiasmo è grande, premiamoli venendo da tutta Verona e Provincia a visitare la mostra dove protagonista è il presepe, simbolo della tradizione Cristiana”

In un momento storico in cui l’attenzione all’ambiente è molto alta, il già nutrito calendario bardolinese si arricchisce di un’anima green grazie ad oltre quattrocento opere sulla Natività e il Natale realizzate, con materiali di scarto, dai bambini delle Scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di Verona e Provincia.
Bambini che con l’immediatezza che li contraddistingue “ci trasmettono un prezioso messaggio: facciamo attenzione a ciò che gettiamo, spesso può avere una seconda vita grazie a riciclo e fantasia” – dichiara Gianluigi Mazzi, Presidente del Consiglio di Bacino Verona Nord “-e l’esposizione degli elaborati che risultano dall’estro di questi ragazzi, dei vostri figli, supportato dal lavoro degli insegnanti, è un’occasione carica di valori cristiani e civici con cui augurarvi Buon Natale e Buone Feste in Famiglia.”
Presepi all’interno di boccioni in plastica per l’acqua, natività realizzate con stoffa, bastoncini in legno dei gelati e tappi in sughero, simboli natalizi creati da vaschette di alluminio, scatole di scarpe e ritagli di giornali recuperati, sono esposti in un magico padiglione completamente trasparente, accanto alla ruota panoramica sul lungo lago di Bardolino, in attesa di essere “premiati domenica 15 dicembre, alle 17.30 nel Villaggio di Natale Flover, a Bussolengo, dove accoglieremo tutte le classi veronesi iscritte alla rassegna” prosegue Cristiano Tabarelli, Presidente del Consorzio di Bacino Verona Due del Quadrilatero “creando un momento di grande festa all’interno del percorso di educazione ambientale che portiamo negli Istituti durante l’anno scolastico.”

Una Commissione giudicatrice composta dagli organizzatori, premierà le tre opere a tema natalizio più belle realizzate dalle classi delle Scuole dell’Infanzia, delle Scuole Primarie e delle Secondarie; sono inoltre previsti tre Premi Speciali dedicati alla capacità di riutilizzare in modo creativo i diversi materiali riciclabili: il miglior elaborato prodotto in carta, in plastica e in vetro. 
La straordinaria forza di questa rassegna, che quest’anno dal centro della Città di Verona si è trasferito nel cuore del Lago di Garda, è quella di “Unire in un unico messaggio ambientale e cristiano Città e Provincia attraverso i migliori testimonial del cambiamento di valori che vorremmo presto vedere: i bambini“ – sottolinea Thomas Pandian, Direttore del Consiglio di Bacino Verona Nord – “Questa edizione della rassegna “Presepi & Paesaggi in materiale riciclato” ha attraversato 46 Comuni, coinvolgendo 115 diverse Scuole ed entrando con l’entusiasmo dei piccoli in migliaia di case.”

E sempre domenica 15 dicembre a Bussolengo, da Flover, dopo le premiazioni delle classi con premi e buoni riutilizzabili in materiale scolastico “Alle 18.30 è previsto, ad ingresso gratuito, il concerto del Piccolo Coro dell’Antoniano– spiega Maurizio Alfeo, Direttore di Serit – “il complesso corale infantile che negli anni ha incontrato grandi della musica come Pavarotti e Gaber e che abbiamo il piacere di ospitare in questo giorno di festa in cui ringraziamo i tanti bambini che hanno partecipato al Concorso e auguriamo un Felice Natale alle loro famiglie.” 

Diretto da Sabrina Simoni, il coro è composto da 65 elementi tra i 4 e i 12 anni di età e si ispira ai valori della tradizione francescana – solidarietà, uguaglianza, attenzione agli ultimi, rispetto per ogni creatura, amore -–  per amplificare nel canto, il potere di emozionare della musica, attingendo al repertorio dello Zecchino D’Oro di oggi e di ieri.

Convegno a Valeggio a Villa Sigurtà, nell’ambito della settimana europea dei rifiuti

CONVEGNO: NON SPRECARE – CONOSCI CAMBIA PREVIENI –

23 NOVEMBRE 2019 – Villa Sigurtà – VALEGGIO SUL MINCIO 
Settimana Europea 2019 per la Riduzione dei Rifiuti

“ Non sprecare. Conosci, cambia, previeni”, questo il tema del convegno promosso da Serit, società presieduta da Massimo Mariotti,  ed ospitato a Valeggio sul Mincio a Villa Sigurtà sabato 23 novembre.Un appuntamento che ha concluso la settimana europea dei rifiuti voluta e patrocinata dalla Commissione Nazionale Italiana di Unesco, dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e numerosi organismi a livello locale. Col sostegno di alcune realtà tra le quali Valbuzzi, H.C.M., Trattoria Al Bersagliere, Salumificio Colombo, Vini Seiterre, Istituto Alberghiero Luigi Carnacina, Realstarting, Novella 2000.

“ Una giornata che abbiamo dedicato agli amministratori dei 58 Comuni che serviamo, ma anche agli altri, perché stiamo facendo un percorso al fine di recuperare il più possibile e sprecare il meno che si può, e non solo a livello alimentare”, spiega Mariotti.” La raccolta differenziata è un’ottima medicina alla malattia dei rifiuti perché in Italia, così come nel mondo, ne stiamo producendo troppi”.

A far gli onori di casa il sindaco Alessandro Gardoni il quale ha sottolineato come ogni “ anno milioni di persone muoiono per eccesso di cibo ed altre invece per fame. Anche a livello locale dobbiamo impegnarci di più cercando ad esempio che venga utilizzata la frutta che magari viene lasciata sugli alberi perché non è conveniente raccoglierla sotto il profilo economico”. Sul tema dello spreco alimentare e sull’opportunità adottare iniziative a vario livello sono quindi intervenuti anche gli assessori valeggiani Franca Benini, Bruna Bigagnoli e Veronica Paon. 

Nel suo intervento il presidente di Serit Massimo Mariotti ha sottolineando l’importanza del ruolo che le istituzioni hanno nel creare nei cittadini il corretto atteggiamento nei confronti dello spreco alimentare, ricordando che proprio Serit ha presentato due progetti nell’ambito della settimana europea dei rifiuti e predisposti dal direttore di Serit Maurizio Alfeo. “ Il primo è rivolto alle scuole proponendo una collaborazione con i Comuni grazie ad un gioco in cui si impara a fare la spesa, l’altro è una trasmissione televisiva in cui un nostro  mezzo elettrico, che verrà attrezzato con una cucina, arriverà nelle piazze ed uno  chef cucinerà  piatti senza sprecare nulla. Due progetti selezionati come eccellenze all’interno della rete europea di cui Serit fa parte e che concorreranno al premio finale”. Numerosi gli intervenuti al convegno, tra cui il dott. Pietro Penati, medico e presidente di EXCELLENCE  for WELLNESS, Gianmarco Senna, presidente della IV Commissione permanente Attività produttive, istruzione, formazione e occupazione Regione Lombardia, Laura Caradonna, Presidente della Consulta femminile interassociativa di Milano, Marco Colobo, presidente AIME

(Agroalimentare Associazione Imprenditori Europei), Letizia Zanetti, docente in Scienza e Cultura dell’Alimentazione presso IPSAR Carnacina, Pierantonio Bombardieri, Lions Club Bergamo Host).

Nell’ambito della giornata a Villa Sigurtà si è tenuto uno “Show cooking” con  degustazione di quanto preparato di fronte agli ospiti utilizzando a sorpresa scarti o alimenti meno noti in linea con il tema della giornata. Protagonisti lo chef lombardo Alessandro Severino e Leopoldo Ramponi, titolare del ristorante Al Bersagliere, che per l’occasione ha lanciato una iniziativa a favore di Venezia:” I ristoratori aderenti a Confcommercio Verona dedicheranno un piatto servito in tavola a loro scelta a questa splendida città. Io preparerò un pasticcio di baccalà, altri la pastisada, oppure i bigoli con l’anatra. Il ricavato verrà appuntamento devoluto alla popolazione veneziana duramente colpita nei giorni scorsi dal fenomeno dell’acqua alta”.

Convegno: “Non sprecare. Conosci, cambia, previeni!”

CONVEGNO: NON SPRECARE – CONOSCI CAMBIA PREVIENI –

23 NOVEMBRE 2019 – Villa Sigurtà – VALEGGIO SUL MINCIO 
Settimana Europea 2019 per la Riduzione dei Rifiuti

Nella cornice  di Villa Sigurtà a Valeggio Sul Mincio,  si conclude sabato 23 novembre 2019 la Settimana Europea 2019 per la Riduzione dei Rifiuti, voluta e patrocinata dalla Commissione Nazionale Italiana di Unesco, il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e numerosi organismi a livello locale.

Secondo l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura (FAO), ogni anno vengono sprecati circa un terzo degli alimenti destinati al consumo umano (1,3 miliardi di tonnellate).

Numerose realtà italiane, dai singoli comuni alle regioni più sensibili all’argomento, alle associazioni di volontariato, si sono attivate per contrastare questi sprechi.

Ora anche sessanta comuni della provincia di Verona, grazie al Convegno promosso da SER.I.T. (Servizi per l’Igiene del Territorio) sabato 23 novembre 2019 affronteranno il tema dello spreco alimentare per proporre azioni volte a prevenire, ridurre o riciclare correttamente i rifiuti a livello nazionale e locale.

La Settimana Europea 2019 per la Riduzione dei Rifiuti (SERR), quest’anno ha come tema centrale proprio “Educare alla riduzione dei rifiuti”: lo slogan prescelto per quest’anno è “Conosci, Cambia, Previeni”.

Il presidente di SER.I.T. srlMassimo Mariotti  introdurrà i lavori del mattino, alla presenza di numerosi amministratori comunali, provinciali e regionali preposti alla salvaguardia dell’ambiente, sottolineando l’importanza del ruolo che le istituzioni hanno nel creare nei cittadini il corretto atteggiamento nei confronti dello spreco alimentare:” E’ un appuntamento che abbiamo dedicato agli amministratori dei 58 Comuni che serviamo, ma anche agli altri, perché stiamo facendo un percorso al fine di recuperare il più possibile e sprecare il meno che si può, e non solo a livello alimentare. La raccolta differenziata è un’ottima medicina alla malattia dei rifiuti perché in Italia, così come nel mondo, ne stiamo producendo troppi”.

Maurizio Alfeo, Direttore Generale di SER.I.T. srl, svilupperà un progetto congiunto con la partecipazione di amministratori comunali, provinciali e regionali preposti alla salvaguardia dell’ambiente: “ Anche attraverso convegni come quello a Villa Sigurtà dobbiamo educare i cittadini a produrre meno rifiuti, per questo la nostra campagna di educazione va proprio contro lo spreco. Anche con consigli semplici tipo come fare la spesa, come cucinare, per poi non buttare via nulla. Da lì nasce il rifiuto ed il costo del rifiuto perché poi smaltirlo comporta un prezzo”. L’avv. Riccardo Donà Domeneghetti riferirà sull’internazionalizzazione dei progetti europei. Alla conferenza stampa di presentazione del convegno era presente anche il giornalista di Affariitaliani, Paolo Brambilla, 

VILLA SIGURTA’ APERTA AL PUBBLICO – ASSAGGI E DEGUSTAZIONI

“Come evitare gli sprechi, come riutilizzare gli alimenti”

L’evento di Villa Sigurtà è aperto al pubblico dalle ore 13 fino alle 19 di sabato 23 novembre 2019. Protagonisti saranno il recupero intelligente del cibo e il benessere di tutti noi.

Si partirà alle ore 13 con un momento di grande attenzionalità, grazie agli “Show cooking” a cura di Leopoldo Ramponi, gestore del Ristorante “ Al  Bersagliere” di Verona, e del lombardo Alessandro Severino – chef a domicilio – cui seguirà la degustazione di quanto preparato di fronte agli ospiti utilizzando a sorpresa scarti o alimenti meno noti in linea con il tema della giornata. “ Nel corso della giornata faremo vede come si può recuperare una gallina ad esempio con una insalata di gallinella”, spiega Leopoldo Ramponi.” Così come possiamo recuperare il nostro pandoro che in questo periodo abbonda sulle nostre tavole, oppure le verdure rimaste in frigo con una zuppa. Posso anticipare che al convegno farò una dimostrare di come fare un impasto di tortellini e come utilizzare il manzo per fare una insalata da mangiare uno o due giorni dopo”. 

“Enogastronomia e assaggi gratuiti”

Nel corso di tutto il pomeriggio il pubblico potrà sperimentare il percorso enogastronomico delle eccellenze lombardo-venete con il contributo dei produttori regionali che aderiscono al progetto e assaggiare liberamente vini e cibi di alta qualità offerti dagli sponsor.

“Medicina, salute, corretta alimentazione, spreco e riutilizzo”

Infine il dr. Pietro Penati, medico e presidente di EXCELLENCE for WELLNESS, rappresentato in conferenza stampa dal giornalista di Affaritaliani Paolo Brambilla, introdurrà il pubblico ai concetti di sana alimentazione e sottolineerà il ruolo della tradizione a supporto delle nuove tendenze alimentari

Caricando...